10 posti da non perdere a Barcellona

11.02 2017|Viaggi
10 posti da non perdere a Barcellona

Barcellona con le sue tradizioni storico culturali, i monumenti, la dolcezza è la capitale della Catalogna una delle città più vive ed attraenti della Spagna. Negli ultimi decenni Barcellona si è trasformata in uno dei centri urbani più dinamici e alla moda del mondo e la seconda città della Spagna è molto viva ed è sempre all’avanguardia per quanto riguarda moda, architettura, cibo, stile, musica e divertimenti.

1. La Sagrada Familia di Barcellona

La Sagrada Família di Barcellona e considerata uno dei simboli della citta, il capolavoro rappresentativo dell'architetto Antoni Gaudí. Sulle facciate si racconta la storia di Gesu, dalla nascita fino alla morte. Nell’interno c’e la Gerusalemme celestiale, abitata dall’Agnello, dal figlio di Dio che ha finito le sue sofferenze terrene e vive in Paradiso, finalmente salvo. La Sagrada Familia e un immenso simbolo cristiano, una specie di racconto biblico in pietra.



2. Le Ramblas

Rambla e il famoso viale di Barcellona, che inizia vicino a piazza di Catalunya e termina ai piedi della statua di Cristoforo Colombo, è costituito da cinque viali alberati distinti, ognuno col suo nome e con la sua storia.

Passeggiando lungo le Rambles si è fortemente attratti da tutto ciò che esse offrono: statue viventi, suonatori ambulanti, mimi, caricaturisti, venditori che rifilano di tutto, giocatori ferratissimi nello “stregare” il turista, cartomanti e chi più ne ha più ne metta. Sembra, in qualche modo, di vivere in un libro di favole in cui ad ogni ora c’è qualcosa che sorprende e attira l’attenzione di tutti i passanti.



3. Il Quartiere Gotico (Barri Gòtic)

Il Barri Gòtic (o Barrio Gótico in spagnolo) è il centro della città vecchia di Barcellona. La zona del Barri Gòtic è la prima che viene scelta da molti turisti che vengono a Barcellona. È il centro culturale della città ed è ottima per qualsiasi tipo di viaggiatore.

Il bellissimo quartiere conosciuto come Quartiere Gotico si chiama così perché nacque come villaggio Romano e conserva tuttora alcuni resti del suo glorioso passato. Oggi, data la continua modernizzazione, è possibile trovare un edificio antico proprio accanto ad un edificio costruito negli anni '90. È questo mix tra vecchio e nuovo che porta la gente di tutto il mondo al Quartiere Gotico.



4. La Cattedrale di Barcellona

La Cattedrale di Barcellona, dedicata alla patrona della città Santa Eulalia, è una delle attrazioni principali e si trova nel cuore del quartiere gotico. La Cattedrale di Barcellona è lunga 93 metri e larga 40 metri. I campanili ottagonali raggiungono un’altezza di oltre 50 metri, e furono completati tra il 1386 e il 1393. La guglia della torre centrale raggiunge un’altezza di 70 metri e l’ingresso principale alla chiesa, abbondantemente decorato con statue, ricorda i portici delle grandi cattedrali francesi.



5. Il Quartiere Raval di Barcellona

El Raval (anticamente conosciuto popolarmente come Barri Xino) è un quartiere di Barcellona ed è uno dei quattro distretti della Ciutat Vella. Nato in seguito all'ampliamento delle mura medievali della città, è uno dei quartieri di Barcellona più densamente popolati.

C'è molto da vedere nel Raval. Per iniziare, vi consigliamo due musei: il MACBA (il Museo di Arte Contemporanea) che presenta opere della seconda metà del ventesimo secolo e il CCCB (Centro di Cultura Contemporanea di Barcellona), che organizza mostre, dibattiti, feste e concerti.

Vale la pena visitare anche l'Ospedale della Santa Creu, un'ottima rappresentazione dell'architettura moderna a Barcellona. Non potete perdervi inoltre il Palau Güell ed il Monastero di Sant Pau del Camp, che sono edifici simbolo del patrimonio del quartiere e della città.

Infine, è necessario farsi una foto con la vera celebrity del Raval: Il Gatto nero di Botero, una graziosa figura di un gattone paffuto, che è diventato la star del quartiere. Lo potete trovare al centro della Rambla del Raval, una zona pedonale conosciuta per le sue palme ed i tanti bar e ristoranti. Un luogo ideale per una bella passeggiata!



6. La Barceloneta e il Porto Vecchio

Chi è stato a Napoli almeno una volta e ha avuto modo di perdersi nell’intricato groviglio di vicoli di questa nostra splendida città, ritroverà le stesse atmosfere entrando nella Barceloneta. Non a caso molti chiamano questo quartiere marinaro "la Napoli di Barcellona". Barceloneta non potete abbandonare senza aver visitato la chiesa di Sant Miquel del Port, il Museu D´historie de Catalunya e Mercat de la Barceloneta.

Il Porto Vecchio ha questo nome perché é il porto piú antico della cittá. Il suo attuale aspetto é il frutto della profonda ristrutturazione che subi la costa di Barcellona in occasione delle Olimpiadi del 1992. Nonostante il suo nome, al giorno d´oggi e molto di piu che un porto, infatti presenta varie attrazione tra le quali spiccano il centro commerciale con negozi e ristoranti e l´acquario di Barcellona.



7. Parco Güell

Parc Güell è uno dei simboli di Barcellona ed è inserito nell’elenco dei Patrimoni dell’umanità Unesco. Progettato agli inizi del Novecento dall’architetto catalano Antoni Gaudì, è una delle più belle attrazioni turistiche della Spagna.

Parc Güell si trova sulla collina El Carmel nel quartiere Gràcia, esso venne commissionato a Gaudí dall’imprenditore catalano, Eusebi Guëll. La sua richiesta era quella di un parco-giardino in stile inglese, dove cittadini e turisti potessero rilassarsi godendo di una vista mozzafiato di tutta Barcellona.

L’artista catalano anche qui, così come a Casa Battlò e nelle altre sue opere, ha utilizzato il trencadìs, ovvero una tecnica decorativa che unisce frammenti di ceramica e pezzi di vetro colorati, riproducendo una sorta di mosaico con materiali di scarto.



8. Parc de la Ciutadella

Il Parco della Ciutadella è uno dei luoghi più rappresentativi di Barcellona, ed è il vero polmone verde di questa città, il posto perfetto per rilassarsi all’ombra di un albero secolare, riprendersi da una sbornia con gli amici, passeggiare in tranquillità o fare semplicemente un picnic con la famiglia. In questo parco ha sede il Parlamento della Catalogna, e all’interno del parco C'è anche lo Zoo di Barcellona.E'molto tranquillo, ideale per rilassarsi passeggiando tra cascate, laghi, alberi. Romanticissimo il giro del laghetto artificiale con una barchetta a remi.



9. L'Aquarium di Barcelona

L'acquario di Barcellona è il centro marino di svaghi ed educativo il più importante di Mediterraneo.. Immaginate 35 serbatoi, 11.000 animali di 450 specie diverse, un tunnel sottomarino 80 metri di lunghezza, sei milioni di litri dell'acqua ed Oceanarium immenso, il solo in Europa.
Questo centro è unico, ormai un riferimento per più di 14 milioni di ospiti.



10. Centro di Cultura Contemporanea (CCCB)

Se sei un appassionato di arte e cultura, potresti decidere di visitare il CCCB, Centro per la Cultura Contemporanea di Barcellona. Con il suo calendario di eventi culturali per ogni gusto, è un riferimento per gli abitanti di Barcellona e una piacevole scoperta per i turisti. Dal momento che si trova a pochi passi dal MACBA, perché non visitarli entrambi lo stesso giorno?

10 posti da non perdere a Barcellona. Barcellona e una delle piu belle citta nell´Europa. Cosa vedere a Barcellona? Sagrada Família, Parc Guell
Curiosità e novità

 303 
  Komentáře
YouTube video
Immagine
Commento